Dopo varie modifiche la bozza decreto per incentivo sulle fonti rinnovabili pare pronto. Dopo gli ultimi step di approvazione e alcune modifiche che hanno riguardato in particolare l’idroelettrico, il decreto definitivo potrebbe essere operativo già a partire dal mese di Novembre.

Per come è stato concepito il decreto è importante agire in fretta, avere un’idea dell’investimento da effettuare, valutare eventuali vincoli nella realizzazione dell’impianto e avere una istruttoria avviata con il servizio di rete accorcia notevolmente i tempi e mette l’azienda in una posizione di vantaggio. Avviare l’istruttoria e realizzare una progettazione preliminare è un servizio che lo studio progettazione-sostenibile offre gratuitamente!!!

Vediamo perchè è fondamentale agire in fretta e quanto rende l’investimento con un BUSINESS PLAN:

Il nuovo decreto ha l’obiettivo di incrementare la percentuale di energia rinnovabile della rete nazionale in vista di una maggiore domanda di energia elettrica dovuta anche alla prossima diffusione dell’auto elettrica. Con il decreto il governo punta ad incentivare fonti di energia ormai mature quali il fotovoltaico, l’eolico e l’idroelettrico.

Proviamo a fare una valutazione economica di un investimento sul fotovoltaico in una regione del nord e del sud Italia.

Prima occorrono alcune premesse fondamentali sulle quali si basa il nuovo decreto:

  • l’incentivo è calcolato sulla sola energia immessa in rete; non contribuisce ad aiutare in maniera diretta l’autoconsumo, ma in una simulazione di autoconsumo la quota di energia eccedente i consumi ha una valorizzazione maggiore rispetto allo scambio sul posto;
  • il sistema incentivante non è più ad accesso diretto, ma attraverso l’iscrizione in registri (graduatorie periodiche) in cui si concorre con diversi elementi, tra cui il tempismo nella realizzazione dell’impianto è fondamentale (chi realizza prima ha più punteggio in graduatoria), chi non rientra in posizione utile concorrerà nelle graduatorie successive (al momento sono state individuate 8 graduatorie a distanza di pochi mesi una dall’altra);
  • le aziende possono cumulare l’incentivo con super e iperammortamento, si ricorda che l’impianto fotovoltaico al momento gode del superammortamento del 130% in 11 anni e le strumentazioni accessorie di monitoraggio con le giuste certificazioni possono andare al 250%;
  • l’impianto deve essere maggiore di 20kW, si ricorda che al disotto di questa soglia di potenza si può accedere al bonus ristrutturazione del 50%;

Proviamo a fare una valutazione economica di un investimento utilizzando i prezzi medi dei materiali migliori presenti sul mercato:

COSTO MEDIO MODULI FV MADE IN EU CON GARANZIA SULLA PRODUZIONE PER 20 ANNI (costo medio attuale 40centesimi per Watt) 40 000,00 €
Costo medio compreso di installazione di 2  inverter TRIO-50.0  della ABB 9 000,00 €
Costo installazione moduli (costo medio attuale per grandi estensioni 300€ per kW) 30 000,00 €
COSTO TOTALE AL NETTO D’IVA 79 000,00 €
Costo con iva al 10% 86 900,00 €

produzione fotovoltaica media nella regione Lombardia è di 1250kWh per kW installato, mentre nel sud Italia è mediamente 1500kWh/kWp

calcolo produzione fotovoltaica a Milano con il simulatore PV-GIS

BUSINESS PLAN nel caso di un impianto da 100kW installato su un capannone in Lombardia. Ipotesi della simulazione è che si utilizza un capitale proprio aziendale che utilizzato in altro investimento avrebbe reso il 5% (costo capitale proprio 5%).
L’incentivo genera annualmente € 13 750,00.

1 2 3 4 5 6 ….. 20
incentivo non tassato ANNUO 13750 13750 13750 13750 13750 13750 ….. 13750
Ammortamento in 11 anni 9336 9336 9336 9336 9336 9336 ….. 0
utile dall’ammortamento (46% ) 4295 4295 4295 4295 4295 4295 ….. 0
ANDAMENTO IN 20 ANNI 0 1 2 3 4 5 6 ….. 20
Flussi di cassa NOMINALI -79000 18045 18045 18045 18045 18045 18045 ….. 13750
Flussi di cassa ATTUALIZZATI -79000 17186 16367 15588 14846 14139 13466 ….. 5183
Flussi di cassa CUMULATI -79000 -61814 -45447 -29859 -15014 -875 12591 ….. 128035
PPA (tempo di ritorno anni 5
VAN 128035

L’impianto riesce a generare un utile durante la vita dell’impianto di 128mila euro. Riesce anche a ripagarsi in 5 anni.

BUSINESS PLAN nel caso di un impianto da 100kW installato in Calabria, l’incentivo stavolta genera annualmente €16390,00

1 2 3 4 5 6 ….. 20
incentivo non tassato 16390 16390 16390 16390 16390 16390 ….. 16390
Ammortamento in 11 anni 9336 9336 9336 9336 9336 9336 ….. 0
utile dall’ammortamento(46%) 2568 2568 2568 2568 2568 2568 ….. 0
ANDAMENTO IN 20ANNI 0 1 2 3 4 5 6 ….. 20
Flussi di cassa NOMINALI -79000 18958 18958 18958 18958 18958 18958 ….. 16390
Flussi di cassa ATTUALIZZATI -79000 18055 17195 16376 15597 14854 14147 ….. 6178
Flussi di cassa CUMULATI -79000 -60945 -43750 -27374 -11777 3077 17224 ….. 146589
PPA anni 4
VAN 146589

Al sud per via di una maggiore produzione il tempo di ritorno è di 4 anni ed un utile nel tempo di vita dell’impianto di quasi 150mila euro.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando "ACCETTO" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi